STROKE DETECTOR

DISPOSITIVO PER IL MONITORAGGIO DI ATTACCHI DI ICTUS

L’Ictus ischemico, o infarto cerebrale, avviene a causa dell’ostruzione di un arteria che fornisce ossigeno al cervello. Ad oggi i casi di attacchi di ictus in Italia sono un alta percentuale, oltre 200.000 casi annuali, e la grande maggioranza colpisce pazienti con età superiore ai 65 anni. L’ictus, inoltre, risulta essere la prima causa di invalidità e la terza causa di morte (fonte Istituto Superiore di Sanità).
Il progetto Stroke Detector si rivolge ai pazienti che hanno già avuto un attacco di ictus o un attacco ischemico transitorio (TIA), cioè un blocco di breve durata del flusso sanguigno, e che perciò sono ad alto rischio di riscontrare un secondo attacco.
Stroke Detector ha lo scopo di monitorare lo stato di salute del paziente e di rilevare l’arrivo di un attacco di ictus.
La necessità di rilevare un ictus è fondamentale in quanto più tempo passa dall’inizio di un attacco e più danni questo causerà al paziente: dopo le 3 – 4 ore il paziente è a rischio di morte. Inoltre i sintomi non sempre sono facili da percepire quindi c’è la necessità di avvertire fin da subito il paziente del’inizio dell’attacco.
Stroke Detector si avvale di due dispositivi per monitorare i vari parametri:
– Stroke_Hand : dispositivo per il monitoraggio di pressione sanguigna, battito cardiaco e glucosio;
– Stroke_Ear: riservato al monitoraggio delle onde cerebrali per identificare l’arrivo di un attaco di ictus 30 secondi prima che questo avvenga;
Questi dispositivi vanno prescritti e regolati dal medico secondo le necessità del paziente.
Il monitoraggio di Stroke_Hand avviene posizionando le dita indice e pollice della mano destra negli appositi punti dove sono inseriti i sensori, dal display il paziente riceverà un semplice feedback che segnalerà se lo stato di salute è ottimale o se c’è la necessità di rivolgersi al medico curante. Stroke_Hand ha inoltre lo scopo di inviare i valori specifici al medico. Questa misurazione deve avvenire una o più volte al giorno a seconda della prescrizione ed un piccolo feedback musicale ricorderà al paziente di svolgere il monitoraggio.
Stroke_Ear, invece, deve essere indossato 24h su 24h dietro le orecchie, come un auricolare, per monitorare costantemente le onde cerebrali.
Nel caso avvenisse un attacco di Ictus Stroke_Ear manderà un segnale a Stroke_Hand che avvertirà il paziente con un segnale sonoro di chiamare il 118 in modo che avvenga un intervento tempestivo.
Per quanto riguarda i materiali entrambi i dispositivi sono in PC/ABS con sovrastampa in gomma nelle zone a maggior contatto con la pelle per rendere meno scivolosa la presa.
A Stroke _Ear, per essere indossato, va applicato un nastro medicale: Medical tape 8375.
Stroke_Hand è forato nella parte superiore in modo che possa venire agganciato a borse, alla cintura come un orologio da taschino o tenuto al collo.

designer

Arianna Tonello
Venice, Italy

education

Università Iuav di Venezia

contacts

TWITCH
ELETTROMIOGRAFO PER LA SARCOPENIA
VEETA
INHALER WITH ASTHMA ATTACK WARNING SYSTEM
AHAMS by AGEDESIGN
progetto di ricerca Agedesign
Interreg V-A Italia - Austria 2014-2020 - ITAT 1033